Google chiuderà il tuo sito creato con Google Sites

google sites

Cosa devi fare (subito) ora che Google chiuderà il tuo sito creato con Google Sites?

La recente decisione di Google di disattivare i siti web creati tramite Google Business Profiles rappresenta un importante punto di svolta per la tua presenza online.

Chiusura dei siti web realizzati con Google Business Profiles: cosa significa per le aziende?

Il 9 gennaio 2024, Google ha annunciato che i siti web realizzati tramite Google Business Profiles verranno disattivati a partire da marzo. I visitatori di questi siti saranno reindirizzati al profilo aziendale su Google fino al 10 giugno, dopo di che incontreranno un messaggio di “pagina non trovata”.

Le aziende devono quindi ricostruire i propri siti web su altre piattaforme per mantenere la loro presenza online. Google ha consigliato l’uso di piattaforme come Wix, Squarespace, GoDaddy, Google Sites, Shopify e WordPress. È cruciale che le aziende aggiornino i loro profili aziendali con i nuovi indirizzi dei siti web per una transizione fluida.

Questo cambiamento mette in evidenza l’importanza di avere un sito web aziendale robusto e ben progettato.

Sei di fronte alla necessità di trasferire il tuo sito esistente o di crearne uno nuovo?

Siamo qui per aiutarti. Contattaci per iniziare a costruire un sito web che non solo soddisfi le tue esigenze attuali ma ti prepari anche per il futuro del tuo business online. Non perdere questa opportunità di rinnovare e potenziare la tua presenza digitale con la nostra assistenza esperta.

Addio ai Business Site di Google: come affrontare la chiusura

Cosa sono i Business Site di Google?

I Business Site gratuiti di Google, precedentemente conosciuti come “Google My Business Websites”, erano strumenti offerti da Google per consentire alle piccole imprese e professionisti di creare siti web semplici basati sulle informazioni presenti nei profili delle loro attività.

Rischi di perdere dati, clienti e soldi

La chiusura imminente di Google Sites comporta rischi significativi, tra cui la perdita di dati e danni alla tua presenza e reputazione online.

Comprendere appieno questi rischi è fondamentale:

  • Rischio di perdita dati: Con la chiusura, i dati presenti sul tuo sito potrebbero andare persi. Assicurati di effettuare backup regolari e di trasferire tutti i dati in modo sicuro.
  • Danni alla reputazione online: Un sito non accessibile può danneggiare la tua reputazione online. Agisci prontamente per evitare che i clienti si trovino di fronte a un “page not found”. E gli errori 404 possono essere deleteri.

google sites

Migrazione da Google Sites a WordPress

Per preservare il tuo sito e la tua presenza digitale, la migliore soluzione è migrare su WordPress.

Ecco perché:

  • Vantaggi di WordPress: WordPress offre un’ampia gamma di temi e plug-in personalizzabili. Sfrutta la flessibilità di questa piattaforma per creare un sito che si adatti perfettamente alle esigenze della tua azienda.
  • Semplicità nell’Utilizzo: Anche se non sei un esperto di sviluppo web, WordPress è intuitivo e facile da gestire. Aggiorna il tuo Business Profile con il nuovo indirizzo del sito per una transizione senza intoppi.

il Marketing che ascolta i tuoi Pazienti

Marketing Sanitario